PREMESSE

Quando abbiamo iniziato questo percorso non immaginavamo un lavoro di tale portata.
Ognuno di noi, preso singolarmente in qualità di genitore, sentiva l'esigenza di qualcuno che nutrisse comprensione verso le sue scelte e rispetto verso i suoi leciti dubbi.
004L'unione è stato un processo naturale, derivato dalla mancanza di fiducia e ascolto da chi invece a nostro avviso dovrebbe maggiormente fornirli: il medico.

Sono passati anni e nulla è cambiato, se non in peggio.

Tutte le domande che avevamo all'inizio, sono rimaste tali. Tutte le richieste di ascolto sono state ignorate. In un momento in cui l'opinione pubblica è divisa, in cui l'argomento Vaccinazioni è presente in maniera pesante un po' ovunque, ci saremmo aspettati in risposta una totale trasparenza di informazioni a 360 gradi, soppesando rischi e benefici, efficacia e fallimenti delle vaccinazioni riconosciuti dalla comunità scientifica.

Nulla di tutto cio! Al contrario si è passati da inasprimenti iniziali a prese di posizione forti e ingiustificate, per poi passare agli allarmismi pericolosi e senza freno dei media, al muro di forza e coercizione paventato dalla politica. Siamo alla caccia alle streghe, alle richieste di lettere scarlatte da apporre alla giacchetta. Il futuro si mescola a tratti al medioevo, quello più antidemocratico e povero di animo che si sia mai visto negli ultimi tempi.
Come si pretende di accompagnare un genitore nel suo percorso più difficile? Come si pensa di trovare soluzioni civili con la coercizione e la minaccia? Non siamo qui per lottare contro le vaccinazioni.

Siamo qui per poter scegliere se accogliere o meno questo percorso nella vita dei nostri figli e, di conseguenza, nella nostra. Crediamo che un genitore sia il miglior alleato del proprio figlio, colui che con ragione e Amore totale fa scelte soppesate, difficili ma sentite per chi non può prenderle.

Si fa tutto in assenza di arroganza, ma con tanta voglia di SAPERE. MADRI E PADRI....il mestiere più difficile al mondo. Chiediamo solo di lasciarcelo fare.